Sabato 9 Settembre a Camerata Nuova L'Amministrazione Comunale con il supporto dell'Associazione Pro- Camorata e della Proloco ha organizzato l'evento dedicato alla rievocazione dell'incendio avvenuto nel 1859 causa della distruzione dell'antico originario paese medievale di Camorata (Camerata Vecchia).
La giornata densa di appuntamenti è iniziata con l'escursione ai ruderi di Camerata Vecchia, che ha visto una grande partecipazione con l'adesione di 50 persone che nell'arco della mattinata hanno potuto visitare i ruderi accompagnati da una guida escursionistica AIGAE e dai membri dell'Associazione Pro-Camorata che hanno illustrato sul luogo la storia del sito archeologico.
Nella piazza del Paese alle ore 13,00 la Proloco di Camerata Nuova ha organizzato la degustazione dei prodotti tipici del territorio, offrendo alle persone presenti formaggio, miele, braciole di pecora arrosticini, "sagne 'npezze" pasta tipica di Camerata.
La giornata è proseguita presso la Sala Consiliare con la proiezione di filmati e fotografie e un partecipato convegno in cui sono intervenuti Il Sindaco Settimio Liberati, Pino Battaglia della Segreteria di Franceschini del MiBac, Stefano Nardi Presidente dell'Associazione Pro Camorata, Paolo Rosati Archeologo che ha effettuato numerosi studio su Camerata Vecchia e Sante Di Croce.
Nel corso del convegno in presenza della cittadinanza è stata prefigurata la possibilità di un futuro intervento sul sito dei ruderi di Camorata per realizzare scavi archeologici e preservare l'integrità del patrimonio esistente quale notevole risorsa per lo sviluppo turistico ed eco sostenibile del nostro Paese, in particolare si è prefigurata l'importanza di creare un museo a cielo aperto.
L'evento conclusivo della giornata è stato caratterizzato dalla manifestazione che alla sera ha rievocato le ore tragiche dell'incendio, con l'ausilio di luci e fumogeni in modo realistico e spettacolare, dalle rovine del Paese, è stata resa l'immagine del tragico evento che segnò per sempre le sorti di Camorata e della sua popolazione.
Durante la suggestiva simulazione dell'incendio che illuminava la buia serata, una voce fuori campo ha raccontato spezzoni di vita a Camerata Vecchia relativi alla tragedia.
Durante la serata la Pro-Loco ha distribuito alle persone presenti in piazza i dolci tipici prodotti artigianalmente a Camerata.
L'evento ha riscosso una grande partecipazione ed interesse con centinaia di persone presenti in piazza e quasi un centinaio al convegno; è stato suscitato un notevole interesse per i progetti futuri finalizzati alla salvaguardia del patrimonio culturale del sito archeologico di Camorata, che, oltre a rappresentare le origini, la storia e le radici della popolazione di questo territorio, può rappresentare un veicolo di sviluppo economico eco sostenibile nelle Terre degli Equi.